Torino nella storia, Sindaco riconosce il primo figlio di due madri in Italia

È stato il sindaco, con una giusta nota di orgoglio, la prima a dare la notizia sul suo canale Facebook: l’anagrafe di Torino ha registrato ieri il primo figlio di due madri. Si tratta di una pietra miliare nell’ambito del riconoscimento dei diritti civili, una prima importantissima volta che rappresenta un fatto storico non solo a livello cittadino, ma anche nazionale. In casi simili, infatti, era stato un tribunale a pronunciarsi in favore della registrazione, obbligando di conseguenza l’ufficiale dello Stato a procedere, mentre la Appendino ha giocato un ruolo attivo nella questione, annunciando la cosa addirittura una settimana fa.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Non solo il piccolo Niccolò Pietro, riconosciuto come figlio di Chiara Foglietta, vicecapogruppo del Pd in consiglio comunale, e della compagna Micaela Ghisleni, bioeticista, perché nella giornata di ieri l’anagrafe ha registrato anche
tre bambini nati all’estero da due coppie omosessuali.

Ecco il servizio di Repubblica:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
  • 1
    Share

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per fornire un'esperienza di navigazione più completa agli utenti. Proseguendo nella navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi